Comunicati

Relazione Morale 2017

Colleghi,

Come già comunicato in questo sito, il pomeriggio del 20 maggio si è tenuta, presso la sede del nostro Ordine, l’Assemblea Ordinaria annuale. Non sono stati molti i colleghi che hanno inteso  sacrificare il loro tempo, in giornata prefestiva, per seguire le vicende della categoria ed apportare il loro  prezioso contributo. Quanto sopra comporta che decisioni importanti vengono prese da un numero ridotto di iscritti, la maggioranza si estranea, i pochi soliti noti si fanno vivi solo per esporre lamentele che a questo punto non avrebbero il diritto nemmeno di manifestarle.

Per conoscenza di tutti si pubblica, in allegato, la relazione morale del Presidente e come sempre il Consiglio Direttivo resta disponibile per le esigenze della Categoria.

Con i più cordiali saluti.

                                                                                            Il Presidente

                                                                                Dott. Rocco Salvatore Racco

Allegati:
Scarica questo file (Relazione morale 2017.pdf)Relazione morale 2017.pdf[ ]439 kB732 Downloads

ASSEMBLEA ORDINARIA

ORDINE dei MEDICI VETERINARI

della PROVINCIA di REGGIO CALABRIA


Sigg. Medici Veterinari  Iscritti all’ALBO


Il Consiglio Direttivo di questo Ordine nella seduta del 04.5.2016 ha deliberato la convocazione dell’Assemblea Ordinaria annuale.

Tale consesso è stato programmato,  presso la nostra Sede, per venerdì 19 maggio  2017 alle ore 23.30 in prima convocazione e per sabato  20 maggio 2016 alle ore 17.00  in seconda convocazione.

 

 

 

Banca del sangue a Reggio Calabria

Colleghi,

Ho il piacere di comunicare alla categoria che anche la nostra Provincia dispone di un servizio di “Banca del sangue”.

E’ questo indice di costante crescita dell’attività libero professionale che, contrariamente al settore medico veterinario  pubblico,  riesce ad incrementarsi  qualitativamente sia nelle strutture che nelle prestazioni offerte ai pazienti ed alla clientela.

Allego alla presente la comunicazione del collega,  prof. Nicola Iannelli, della Clinica Veterinaria “Camagna”  al quale formuliamo i migliori auguri per il servizio di Banca del sangue proposto ai colleghi, unitamente alla soddisfazione  per i risultati di una struttura veterinaria della città metropolitana che in questo caso offre ai medici veterinari operanti nel territorio la possibilità di ottenere sangue sicuro e controllato da utilizzare per la cura dei pazienti.

Con i più cordiali saluti

                                                                                                     Il Presidente

                                                                                          Dott. Rocco Salvatore Racco

Allegati:
Scarica questo file (banca del sangue.pdf)banca del sangue.pdf[ ]177 kB575 Downloads

Elezioni Delegato ENPAV 2017-2022

                                                                                                           

Convocazione Assemblea elettorale per il rinnovo del Delegato  provinciale all’Assemblea Nazionale dell’Ente di Previdenza ed Assistenza dei Veterinari – 2017/2022

 

L'Assemblea elettorale per il rinnovo del Delegato provinciale all'Assemblea Nazionale dell'Ente di Previdenza ed Assistenza dei Veterinari è convocata presso la sede dell’Ordine in Reggio Calabria, via Nazionale Pentimele n. 87, Fabbricato A, Scala D, Int. 2, per domenica 26.02.2017 , alle ore 08.00 in prima convocazione ed alle ore 09.00 dello stesso giorno, in seconda convocazione.

Le operazioni di voto inizieranno e proseguiranno, stesso luogo e stesso   giorno, dalle ore 09.00 alle ore 13.00.

Nel raccomandare a tutti la massima partecipazione, si porgono i più cordiali saluti.

 

                                                                                               IL PRESIDENTE

                                                                                        Dott. Rocco Salvatore Racco

Avviso Comune Gioia Tauro

Per opportuna informazione si dà comunicazione dell’avviso del Comune di Gioia Tauro avente per oggetto:

“Manifestazione di Interesse per la creazione di una short list di medici veterinari disponibili ad interventi di sterilizzazione canina e felina in convenzione con il comune di Gioia Tauro .”

(scadenza 27 settembre 2016)

Si allega testo del documento

Allegati:
Scarica questo file (avviso Comune Gioia Tauro 2016.pdf)avviso Comune Gioia Tauro 2016.pdf[ ]155 kB787 Downloads

Opportunità di lavoro

Egregi  colleghi,

questo Ordine con l’intento di dare maggiori opportunità lavorative  agli iscritti e principalmente ai giovani, di questa Regione e delle confinanti,  ha contattato il dott. Michele Gallo, medico veterinario esercitante l’attività professionale nel Regno Unito che ci ha offerto una proposta lavorativa da realizzare a seguito di un colloquio.

Per quanto sopra abbiamo organizzato un incontro con il collega che, nelle giornate del 25 e 26 giugno alle ore 10.00 presso il Grand Hotel Excelsior in Reggio Calabria, via Vittorio Veneto, presenterà l’offerta ed immediatamente dopo sottoporrà a colloquio individuale coloro che saranno interessati alla proposta lavorativa.

In tempi in cui vicissitudini politiche ed economiche non fanno sperare nulla di buono, dove diventa difficile pagare persino la tassa di iscrizione all’Albo, invitiamo i colleghi a partecipare e valutare la presente proposta.

Per motivi organizzativi si attende conferma della partecipazione tramite e-mail al dott. Luca Racinaro, entro e non oltre il 10 giugno. lucaraci@hotmail.it

Si allega alla presente:

  • Recruitment day Reggio Calabria;
  • Presentazione della Società Inglese.

Con i più cordiali saluti.

                                                                                                                 Il Presidente

                                                                                                    Dott. Rocco Salvatore Racco

Allegati:
Scarica questo file (Recruitment day Reggio Calabria (1).pdf)Recruitment day Reggio Calabria (1).pdf[ ]40 kB979 Downloads
Scarica questo file (Terms and Conditions Information VMHI March 2016.pdf)Terms and Conditions Information VMHI March 2016.pdf[ ]170 kB1130 Downloads

Pasqua 2016

Buona Pasqua

dal Consiglio Direttivo e dal Collegio dei Revisori


Caduceo per autovettura

Gent.mi Colleghi,

 considerato che giungono con sempre maggiore frequenza alla Segreteria dell’Ordine richiesta di contrassegno autoadesivo per auto, il Consiglio Direttivo ha deliberato la produzione di un certo numero  in pellicola autoadesiva ed  in metallo, con sovraimpresso il caduceo veterinario, emblema dell’Ordine.

Quelli in metallo sono forniti di linguetta in modo da poter essere applicati sul parabrezza delle auto o inseribili all’interno del contrassegno assicurativo la cui esposizione non è più obbligatoria e, pertanto,  trasferibili da un automezzo ad un altro.

Il contrassegno in metallo è inoltre personalizzabile potendo apporvi sopra il proprio numero di iscrizione all’Albo.

E’ in corso la consegna, ad ogni iscritto,  di uno in metallo ed uno adesivo, tramite rimessa diretta per le vie brevi o quella presso la nostra Sede nella giornata di apertura.

Un saluto cordiale.

                                                                                 Il Presidente

                                                                           Rocco Salvatore  Racco

Randagismo

Il seguente articolo proposto dal Consiglio dell’Ordine, riunito in seduta straordinaria per discutere fatti spiacevoli che hanno visto – suo malgrado -  protagonista una collega per azioni inerenti lo svolgimento della professione , è stato pubblicato dalla stampa locale e di categoria.

 

Continua l’aggressione della categoria dei medici veterinari liberi professionisti da parte di singoli utenti che si professano animalisti. In questi giorni l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Reggio Calabria è stato informato da un iscritto sulle vessazioni subite tramite social network e telefonia;  la professionista, che ha provveduto a sporgere denuncia all’Autorità Giudiziaria, viene criminalizzata, ingiuriata, messa alla gogna mediatica, per non aver preso in carico un randagio dopo che una sua assistente aveva accertato che l’animale  non necessitava  cure immediate, come peraltro  visibile dalla foto pubblicata dal richiedente.

Se queste vicissitudini si presentano ormai con una certa regolarità le Istituzioni non possono assistervi inermi lasciando nella totale solitudine il veterinario; questi non è nelle condizioni - ne è suo compito - risolvere il problema annoso del randagismo che nella nostra provincia assume toni drammatici per la mancanza di canili sanitari e l’insufficienza di quelli rifugio. Normative Nazionali e Regionali regolamentano la gestione dell’anagrafe e del randagismo degli animali d’affezione, purtroppo, con insufficiente applicazione pratica.

Il Consiglio dell’Ordine dei Veterinari, sempre disponibile a collaborare con le Istituzioni che lo richiedono,  individua una serie di carenze che di fatto impediscono il contenimento del fenomeno ed, in particolare, valuta che la gestione del randagismo deve essere affidata ad un solo Ente, Comune singolo o associato, Azienda Sanitaria Provinciale, Provincia, ecc.; per la stessa gestione devono essere previste risorse idonee, volte alla custodia degli animali (canili sanitari e canili rifugio), sale chirurgiche per la loro sterilizzazione e per gli interventi di necessità, mezzi per il trasporto degli animali catturati  e relative attrezzature, personale sanitario e tecnico, ausili informatici per la parte burocratica.

Sono interventi da pianificare a breve, medio e lungo termine provvedendo, nel contempo, a stipulare convenzioni con il privato per tutte le condizioni applicative sopra dette compresa la parte medico veterinaria, le cui  strutture diffuse capillarmente sul territorio provinciale potrebbero offrire la necessaria assistenza a tale debole popolazione animale.

A coloro che continuano a individuare le strutture veterinarie private o il singolo medico veterinario quale professionista “dell’accoglienza e della beneficenza” l’assise veterinaria grida NO. Coloro che li vogliono praticare lo fanno per scelta autonoma e non per imposizione, sempre nel rispetto del codice deontologico della categoria e delle Leggi vigenti.

Queste stesse persone sappiano che l’Ordine dei Veterinari non tollererà simili aggressioni e si costituirà parte civile in tutte quelle vertenze che vedono coinvolti medici veterinari offesi, oltraggiati e denigrati. Lo stesso non sarà tenero, in termini disciplinari,  nemmeno con quei colleghi che non rispettando la deontologia professionale disonorano la categoria cui appartengono.

                                                                                Il Presidente

                                                                     Dott. Rocco Salvatore Racco

PROGETTO STRAORDINARIO EMERGENZA RANDAGISMO

  Reggio Calabria 30 luglio 2015

 

In questi giorni  l’attività del nostro Ordine è stata oggetto di attenzioni e discussioni animate sui mezzi di comunicazione sociale.

Il fatto se da un punto di vista fa piacere in quanto indice di considerazione verso l’ Istituzione della categoria, dall’altro è increscioso perché incrementa confusione e disinformazione anche da parte di coloro che hanno avuto modo di seguire la vicenda che esternerò.

Mi riferisco alla “convenzione tra l’ASP di Reggio Calabria ed i medici veterinari liberi professionisti titolari delle strutture nella provincia di Reggio Calabria  per l’attuazione di un progetto straordinario per affrontare l’emergenza del randagismo nel territorio dell’ASP”.

Premesso che il suo iter preparatorio è stato alquanto laborioso, frutto di estenuanti  riunioni  presso diverse sedi finanche presso il Comune di Reggio e  non sempre qualificanti per la nostra categoria. Chi ha trattato per l’Ordine ha fatto si che il progetto fosse esteso a tutta la provincia e non solo alla città, ha estromesso le associazioni animaliste dalla gestione sanitaria, ha reso accettabili i compensi professionali destinati al professionista.

Della pubblicazione di detta convenzione l’Ordine non è stato direttamente informato ma si è venuti a conoscenza tramite casuale lettura sull’Albo Pretorio dell’ASP e nell’immediatezza lo scrivente, anche se non aveva alcun obbligo normativo o morale a farlo,  ha avvisato – tramite e-mail – tutti gli iscritti all’Albo titolari di strutture veterinarie autorizzate delle quali l’Ordine ha cognizione; apprendo oggi che  nella lista non sono stati inseriti  i titolari di due strutture delle quali per una di queste è stato avvisato un collega che lavora nella stessa, per l’altra la coincidenza ha voluto individuare un collega vicino al Consiglio dell’Ordine, verso il quale non vi sono scusanti se non una colpevole superficialità.

Della Commissione valutante le domande di partecipazione alla convenzione, pervenute all’Azienda Sanitaria, faceva parte anche il sottoscritto in qualità di dipendente della stessa Azienda; la commissione ha valutato le 11 domande pervenute accettandone n.9 in quanto una arrivata fuori termine ed un’altra con documentazione incompleta.

Questi i fatti supportati dagli atti ufficiali.

 

 

Mi preme adesso fare qualche considerazione da Presidente dell’Ordine:

Giudico fortemente positiva la conclusione di una vicenda che si trascina da anni anche per la litigiosità tra professionisti;

Giudico, ancora, positiva la ricaduta di questo progetto straordinario sul randagismo,  per l’anagrafe canina, per la giusta considerazione verso l’animale d’affezione   che  conseguentemente porterà più lavoro nelle strutture veterinarie oltre ad innalzare la soglia di approvazione, da parte della cittadinanza, verso la nostra professione infangata, giornalmente, da alcune frange animaliste;

Non posso approvare la contrarietà avverso i titolari di struttura veterinaria, due su nove,  che svolgono anche l’attività di medico veterinario specialista convenzionato con l’ASP; trattasi di colleghi titolari di strutture regolarmente autorizzate e spero altrettanto  regolari contribuenti dello Stato. Chi si sente leso faccia valere le proprie ragioni con la norma in mano e non con il chiacchiericcio.

Non posso apprezzare l’intromissione di chi non ha titolo per protestare in quanto non avrebbe potuto  partecipare al bando  perché non possiede una struttura veterinaria, di chi lo contesta senza averne letto il contenuto, di chi è scontento perché le tariffe sono troppo onerose ( aimè, lui fa pagare di meno), di quanti contestano l’ammissione alla convenzione degli ambulatori e non soltanto delle cliniche,  di colui che lamenta di non essere considerato dall’Ordine tanto da ricevere esclusivamente  la posta istituzionale quando poi è apparso in Sede, una sola volta su convocazione, per un provvedimento disciplinare nei suoi riguardi. Potrei ancora continuare, andare “sul pesante” ma, non fa parte del  mio costume polemizzare ne me lo consente il ruolo istituzionale che ricopro.

Nella speranza di essere stato chiaro ribadisco che il Consiglio dell’Ordine  sino a quando ci sarà lo scrivente, con le modalità e nei termini consentiti dalla Legge,  porterà avanti  gli interessi della Categoria ed in primis della Professione evidenziati,  in questo contesto, con interventi in strutture appropriate, con onorari decorosi per la professione, con la tutela del benessere animale, con la effettiva presenza della medicina veterinaria privata al servizio del pubblico per tutto il territorio provinciale.

Cordiali saluti

                                                                                     Il Presidente

                                                                          Dott. Rocco Salvatore Racco

Quota associativa 2015

In allegato si pubblica la comunicazione relativa al versamento della quota di iscrizione annuale – 2015 - all’Albo di questo Ordine, trasmessa anche via posta elettronica e posta ordinaria.

                                                                                                   IL PRESIDENTE

Allegati:
Scarica questo file (Quota annuale 2015.pdf)Quota annuale 2015.pdf[ ]199 kB824 Downloads

Logo Fnovi

Logo Enpav

Logo Onaosi

Logo Comune di Reggio Calabria

Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Reggio Calabria © 2012 - Powered by Studio Comunicare | Accesso area riservata.